E però non rompe il capo per inpazienzia, ma è paziente con fortezza e longa perseveranzia, che sonno amici de l'obbedienzia. Passa l'assedio delle dimonia, mortificando e macerando la carne sua, spogliandola delle delizie e dilecti, e vestela delle fadighe de l'ordine con fede e senza sdegno.

E però è bisogno la perseveranzia a volere compire il suo desiderio.

E però vi s'inebria e vi s'accende per sancto desiderio, e vi si sazia trovandosi piena solo della caritá mia e del proximo suo. Questo dove l'acquistò? Nella casa del cognoscimento di , con sancta orazione, dove perdé la imperfeczione. Con che? con la perseveranzia condita con la sanctissima fede.

Perché, se non vel tollete voi, non è alcuno che vel possa tollere. Come Dio è adempitore de' sancti desidèri de' servi suoi, e come molto gli piace chi dimanda e bussa a la porta de la sua Veritá con perseveranzia. Ora t'ho decto, carissima figliuola, e in tucto dichiarato e illuminatone l'occhio de l'intellecto tuo verso gl'inganni che 'l dimonio ti potesse fare.

Ora t'ho decto in che modo si giogne a l'orazione mentale, cioè con l'essercizio e perseveranzia e lassando la vocale per la mentale quando Io visito l'anima. E hotti decto quale è l'orazione comune e la vocale comunemente fuore del tempo ordinato, e l'orazione della buona e sancta volontá; e come ogni exercizio in e nel proximo, che fa con buona volontá, fuore de l'ordinato tempo, è orazione.

Nel quale salire sonno congregati e uniti insieme, stando nella dileczione del proximo, portando el cuore e l'affecto suo come vasello a me, che do bere a chi me l'adimanda, e tenendo per la via di Cristo crocifixo con perseveranzia infino a la morte.

Hotti spianata la figura de' tre scaloni in generale per le tre potenzie de l'anima, le quali sonno tre scale, e non si può salire l'una senza l'altra, a volere passare per la doctrina e ponte della mia Veritá. non può l'anima, se non ha unite queste tre potenzie insieme, avere perseveranzia.

Ma tucte queste cose trapassano con vera fortezza e perseveranzia, vestito l'affecto loro de l'affecto della caritá, gustando el cibo della salute de l'anime con vera e perfecta pazienzia. La quale pazienzia è uno segno demostrativo, che mostra che l'anima ami perfectissimamente e senza alcuno rispecto.

Essi gli aumentano exercitandoli in virtú con molte molestie e temptazioni in diversi modi: facendo fare ingiuria l'uno a l'altro, e tòllare le cose l'uno dell'altro non solamente per le cose o per la ingiuria, ma per privarli della caritá. Credendo privare i servi miei, ed essi gli fortificano, provando in loro la virtú della pazienzia, fortezza e perseveranzia.

Or cosí debba fare e fa l'anima che si vuole levare dalla imperfeczione, aspectando, nella casa del cognoscimento di , la providenzia mia col lume della fede, come fecero e' discepoli che stectero in casa e non si mossero mai, ma con perseveranzia in vigilia e umile e continua orazione perseverâro infino a l'avenimento dello Spirito sancto.